www.mariopaganini.it mariopaganini@gmail.com
HOME LINK LINK-IT FOTO PUBBLICAZIONI PRESENTAZIONI CHI SONO RACCONTI
POESIE
CITTADINO
CONSUMATORE
ARTISTI
MOSTRE
ARTICOLI
DOCUMENTI

1. - Germania. La polizia spintona le persone in piazza. Una ragazzina restituisce la cortesia ad un energumeno in divisa...

2. - Non sia mai detto! Tre in divisa la rincorrono. La ragazzina si dilegua nella folla, mentre uno dei tre energumeni in divisa incespica e cade rovinosamente a terra. La forza, quando manca di ragione e di buon senso, finisce, prima o poi, gambe all'aria. Letteralmente. ;-)


Non iniziò con le camere a gas. Non iniziò con i forni crematori. Non iniziò con i campi di concentramento e di sterminio. […] Iniziò con i politici che dividevano le persone tra “noi” e “loro”.
Iniziò con i discorsi di odio e di intolleranza, nelle piazze e attraverso i mezzi di comunicazione. […]
[…] Iniziò quando la gente smise di preoccuparsene, quando la gente divenne insensibile, obbediente e cieca, con la convinzione che tutto questo fosse “normale”.
Primo Levi



Fai click qui.


"Il vero Anthony Fauci. Bill Gates, Big Farma, e la guerra globale alla democrazia e al Servizio Sanitario pubblico." Pubblicazione promossa da Robert F. Kennedy jr. presidente della Fondazione per la Difesa della Salute dei Bambini. Sono 450 pagine. Dodici capitoli, ciascuno con decine, talvolta centinaia, di note di documentazione. Raccoglie il contributo di 46 medici e ricercatori e di 102 scienziati che non hanno avuto paura di parlare.

Edizione 2015 di TED. SOTTOTITOLI IN ITALIANO dell'intervento di Bill Gates. Fai click qui .

"Selected moments from the Event 201 pandemic tabletop exercise hosted by The Johns Hopkins Center for Health Security in partnership with the World Economic Forum and the Bill and Melinda Gates Foundation on October 18, 2019, in New York, NY. The exercise illustrated the pandemic preparedness efforts needed to diminish the large-scale economic and societal consequences of a severe pandemic." SOTTOTITOLI IN INGLESE. Fai click qui.

Il trilemma di Rodrik. Guido Brera spiega che cos'è. Fai click qui.

Banche, non aprite quella porta. Le conseguenze di un bail-in su alcune banche del Nordest potrebbero essere nefaste. Fai click qui.

Il percorso: cornice superiore -> fai click su FOTO -> poi fai click, esempio -> Carpe Diem -> poi fai click, esempio 21

Il percorso: cornice superiore -> fai click su PUBBLICAZIONI poi fai click, esempio -> Debito pubblico. Se non capisco, non pago.

STAMPA
Molto più di un lavoro, un hobby. Chiara e Antinesca.

E’ opinione condivisa che l’uomo, nel proprio agire, sia sempre mosso dal bisogno. Naturalmente si pensa subito alla necessità di soddisfare i bisogni concreti, immediati, primari, ad esempio: reperire degli alimenti, avere un riparo dagli eventi atmosferici, ecc. Ma non appena questi bisogni vengono soddisfatti emerge subito, tra le motivazioni forti dell’agire umano, la necessità di soddisfare dei bisogni astratti. Un imperativo morale, un obbligo religioso, una credenza radicata, una passione travolgente possono indurre ad accettare sacrifici che, altrimenti, difficilmente verrebbero condivisi. Quante volte ci è capitato di osservare persone conosciute e compassate sul posto di lavoro trasformarsi completamente per dare sfogo ad un loro hobby! Ci ritorna in mente, ad esempio, il professionista, a noi noto come serioso, visto arrancare scomposto, su una sofisticatissima bicicletta da corsa, magari sotto l’inclemenza del tempo.
Credo sia questa la prima domanda che sorge spontanea quando si guardano i lavori di Chiara Saran, o di Antinesca Alpi: “Ma chi glielo ha fatto fare, ad una impiegata con famiglia e ad una artigiana che finalmente potrebbe godersi un meritato riposo, di faticare così tanto?”
Sì, perché rapiti dalla bellezza delle loro opere, ci rendiamo subito conto anche dei sacrifici che, per ottenere quegli eccellenti risultati, sono stati necessari.
La passata attività di Antinesca può averla facilitata nella eccezionale sicurezza e padronanza del tratto, ma quando deve, poi, passare dal disegno alla pittura la strada per lei diventa tutta in salita. Questo non la scoraggia, anzi, non più giovane, ma con l’entusiasmo dei giovani migliori, si iscrive ad una scuola d’arte. Con buon gusto sceglie tra i grandi maestri del ‘900 e, con diligenza, si cimenta nella riproduzione delle loro più celebri opere. Spinta da una grande passione, quasi con foga, in pochissimo tempo riproduce numerosi Monet, Van Gogh, Modigliani, Severini, ecc. Sono soprattutto gli impressionisti e la magia dei loro colori che attirano la sua attenzione.
Molti artisti sono tormentati, durante l’esecuzione del loro lavoro, dalla non perfetta corrispondenza tra l’immaginato e il realizzato. E’ sempre in agguato il tradimento. L’idea, il concettualizzato nella mente non è quanto viene eseguito dalle mani.
Antinesca non è da meno e, senza avvalersi di quei sussidi che la fotografia e l’elettronica oggi consentono, mette una cura meticolosa nel confronto tra le immagini dei capolavori per la ricerca dei colori originali e per coglierne ogni più piccola caratteristica. Poi con grande cura e scrupolo ne compie la riproduzione.
A Chiara Saran piacciono le cose belle e raffinate. Sono oggetti d’arte e d’arredo originali ed eleganti che danno un tono e trasmettono un’immagine particolare. Prima la voglia, l’hobby, di rifarli. Poi, prestissimo, si accorge di esserci portata. Imparata la tecnica, il “come”, si rende conto del dono innato. Acquista prodotti e materie prime (anche semplici, ma sempre di alta qualità) e, con buon gusto, crea soprammobili, bomboniere, decorazioni, oggettistica.
Ogni “pezzo” è un pezzo unico, un pezzo di alto artigianato che sovente contiene una idea innovativa ed originale talché si può, a ragione, parlare anche di vera arte.
Si gustano composizioni gradevolissime di pietre dure, di conchiglie, di sementi colorate. Un sapiente lavoro manuale può trasformare una scatola per regali in un oggetto straordinario del quale, tutto sommato, non interessa più, o non interessa in modo assillante, conoscerne il contenuto. Se ciò che conta è il pensiero, quella scatola o quella confezione elegante riesce ad esaltare quell’intenzione.
Non mancano le cose preziose come piccole ceramiche od argenti antichi. E tra le cose naturali, accanto ai fiori secchi dai colori pastello, incredibili agrumi e perfino fette di agrumi strappati alla corruzione del tempo con l’aiuto di qualche segreto per la loro conservazione.
Già in passato abbiamo avuto modo di vedere, a Voltana, pregevoli lavori eseguiti da persone …non del mestiere, soprattutto con ferro battuto e con legno. Antinesca e Chiara hanno dimostrato che questa tradizione egregia continua a dare ottimi frutti.


Mario Paganini

 Il TACCUINO di Mario 


Eh, bei tempi quelli in cui un "negro" doveva cedere il posto ad un "bianco"! Era facile distinguerli! Invece, oggi, in fila, come si fa a riconoscere un "tamponato" e indurlo a cedere il posto a chi è munito di "super green pass rafforzato"? Il Ministro...non ha speranza.

Quanta pazienza ci vuole! Come può la situazione essere più grave e pericolosa di un anno fa, quando nessuno era immunizzato?
Per vedere, o per rivedere, il video
fai click qui.

Chi meriterebbe il trofeo de "SENZA VERGOGNA 2021" ?
Guarda il video. E commenta... Ancora una volta abbiamo chi strepita bene e razzola male; chi: "fate quello che dico, ma non fate quello che faccio!".
Senza dubbio alcuno, in Italia, abbiamo una cricca di privilegiati che recita e che, mentre moralizza gli altri, va in giro ad infrangere le stesse regole che promuove in tv!
Per vedere, o per rivedere, il video
fai click qui.




"Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza." Benjamin Franklin


TRA QUANTI HANNO FATTO DENUNCIA ALLE PROCURA DELLA REPUBBLICA, C'E' ANCHE UN LUGHESE...
"Chiedo vengano fatti accertamenti e si indaghi se esistano i presupposti per un qualche reato.
Se i farmaci per curare i coronavirus esistevano dal 2005, perché si è scelta la "vigile attesa e tachipirina"?
Perché si è dissuaso i medici dall'andare, prontamente, a visitare i propri assistiti?
Perché, se è possibile fare un'autopsia per morti dovute a radiazioni o a virus, si è disposto di cremare in tutta fretta?
Ignoranza, negligenza o che altro?"
Nessun nome, per evitare contro querele e richieste danni.
Se interessa, visita il sito: www.difendersiora.it
Guarda il video nr. 19
facendo click qui .
Per il video, con il titolo: Denuncia fai click qui, fornisce anche le indicazioni necessarie per partecipare alla denuncia collettiva.

Il percorso: cornice superiore -> fai click su FOTO -> poi fai click, esempio -> Dubai 2a parte -> poi fai click, esempio 2.

Il percorso: cornice superiore -> fai click su PUBBLICAZIONI poi fai click, esempio -> Debito Pubblico. Come uscirne senza strozzarci.

GIAMPA Solution Questo sito NON utilizza cookie.