www.mariopaganini.it mariopaganini@gmail.com
HOME LINK LINK-IT FOTO PUBBLICAZIONI PRESENTAZIONI CHI SONO RACCONTI
POESIE
CITTADINO
CONSUMATORE
ARTISTI
MOSTRE
ARTICOLI
DOCUMENTI

1. - Germania. La polizia spintona le persone in piazza. Una ragazzina restituisce la cortesia ad un energumeno in divisa...

2. - Non sia mai detto! Tre in divisa la rincorrono. La ragazzina si dilegua nella folla, mentre uno dei tre energumeni in divisa incespica e cade rovinosamente a terra. La forza, quando manca di ragione e di buon senso, finisce, prima o poi, gambe all'aria. Letteralmente. ;-)


Non iniziò con le camere a gas. Non iniziò con i forni crematori. Non iniziò con i campi di concentramento e di sterminio. […] Iniziò con i politici che dividevano le persone tra “noi” e “loro”.
Iniziò con i discorsi di odio e di intolleranza, nelle piazze e attraverso i mezzi di comunicazione. […]
[…] Iniziò quando la gente smise di preoccuparsene, quando la gente divenne insensibile, obbediente e cieca, con la convinzione che tutto questo fosse “normale”.
Primo Levi



Fai click qui.


"Il vero Anthony Fauci. Bill Gates, Big Farma, e la guerra globale alla democrazia e al Servizio Sanitario pubblico." Pubblicazione promossa da Robert F. Kennedy jr. presidente della Fondazione per la Difesa della Salute dei Bambini. Sono 450 pagine. Dodici capitoli, ciascuno con decine, talvolta centinaia, di note di documentazione. Raccoglie il contributo di 46 medici e ricercatori e di 102 scienziati che non hanno avuto paura di parlare.

Edizione 2015 di TED. SOTTOTITOLI IN ITALIANO dell'intervento di Bill Gates. Fai click qui .

"Selected moments from the Event 201 pandemic tabletop exercise hosted by The Johns Hopkins Center for Health Security in partnership with the World Economic Forum and the Bill and Melinda Gates Foundation on October 18, 2019, in New York, NY. The exercise illustrated the pandemic preparedness efforts needed to diminish the large-scale economic and societal consequences of a severe pandemic." SOTTOTITOLI IN INGLESE. Fai click qui.

Il trilemma di Rodrik. Guido Brera spiega che cos'è. Fai click qui.

Banche, non aprite quella porta. Le conseguenze di un bail-in su alcune banche del Nordest potrebbero essere nefaste. Fai click qui.

Il percorso: cornice superiore -> fai click su FOTO -> poi fai click, esempio -> Carpe Diem -> poi fai click, esempio 21

Il percorso: cornice superiore -> fai click su PUBBLICAZIONI poi fai click, esempio -> Debito pubblico. Se non capisco, non pago.

STAMPA
Cinzia Fontanelli

A Voltana, di rassegne artistiche ne sono state organizzate tante e da molto tempo. Il “Comitato Voltana in Mostra”, poi, dal 1995 ne promuove regolarmente, secondo un suo progetto, cercando di dare continuità ed omogeneità allo sviluppo di un’idea guida e nella speranza di assicurare a molti un’opportunità di crescita comune. Tra i visitatori, dunque, sono numerosi quelli che possono essere definiti … visitatori abituali. Eppure quanto visto dal 4 al 12 settembre 2004 ha lasciato il segno.
Questo lusinghiero risultato è stato conseguito da una eclettica artista bagnacavallese, Cinzia Fontanelli, che - con una esposizione, prevalentemente pittorica - ha riscosso apprezzamenti sia per la qualità dei suoi lavori, sia per come questi sono stati proposti. Un “come”, il suo, risultato di una straordinariamente efficace e meticolosa cura prestata per l’allestimento. Infatti l’impatto, per chi entrava nella sala, era forte così come era grande l’emozione. Sulle pareti le sue opere, dipinte su tela di iuta, molte - in apparenza - senza alcun supporto o cornice. Poi, ai piedi di ogni lavoro, un foglio chiosato in bella grafia. Quindi l’attenzione e la curiosità del visitatore cadeva su un leggio con un grande libro dalle pagine bianche. La suggestione scenografica si dissolveva non appena, nella mente dell’osservatore, riaffiorava il titolo di questa vernice: “La parola dipinta: storia di una contaminazione”. Idea semplice e straordinaria ad un tempo: provare a dare un corpo a quanto ne è privo. Infatti il dato dell’esperienza è: “Le parole volano, mentre gli scritti permangono”. Eppure sono possibili delle contaminazioni perchè le parole suscitano emozioni ed i colori suscitano parole.
Le parole sono il mezzo, risultante da una convenzione, necessario per uno scambio, per consentire una comunicazione. Il testo delle poesie è fuggito dalle pagine del libro che restano bianche. Ogni poesia giace sotto l’opera che ha suggerito. Alle pareti le tele di iuta, supporto prediletto da Cinzia Fontanelli, oggetto di lungo e meticoloso lavoro, si propongono allo sguardo del visitatore, quasi potessero essere orgogliose del loro esistere .
L’intuizione dell’artista acquista una consistenza, prende una forma ed un corpo. Idee profonde ed acute si trasformano in oggetti. La tela di iuta, trattata e dipinta sia sul recto che sul verso, contamina le due superfici: i due dipinti interagiscono e interferiscono. In altri lavori più strati di tela, ora solamente pigmentata, ora colorata come d’uso, ma lavorati anche nella trama dall’artista; rendono immediato il ruolo svolto dallo spazio e dal tempo sull’esistente. I lembi di tela, ora affiancati ora giustapposti, mostrano (o lasciano intravedere ed immaginare) i colori, i segni, le immagini o la traccia di parole: Tutto però non è come in origine; prima di quell’intervento che sfalsasse e ricomponesse una tela rispetto all’altra (spazio), o che sovrapponesse una tela all’altra (tempo). Ha scritto di lei il poeta Giuseppe Tenti: “Il passato ed il presente sono fattori di un connubio che altrimenti non potrebbe sussistere e dal quale non possiamo prescindere, pena la nostra stessa identità umana ed etica. Questo connubio, ovvero contaminazione, è la Storia. Cinzia Fontanelli si improvvisa archeologa: scava, recupera, spolvera, pulisce accuratamente e ridona luce a frammenti di una memoria vissuta da altri per poi ricomporne i cocci e proteggerli nella teca della sua originale capacità artistica, registrando, nel contempo, anche la propria.” Sono “parole leggibili e non leggibili, simboli semantici appartenenti a precise, ma a volte misteriose, intimità descrittive, sindoniche pennellate che esprimono tormento e speranza. Una trama nella trama! Ecco la novità. Ecco il presente tessuto nel passato, vita vissuta e vita ad vivendum.” Osservando i lavori di Cinzia Fontanelli il poeta Giuseppe Tenti nota che “i colori sono inquietanti, spalmati sulle tele , in apparenza senza un ordine tipicamente pittorico, quasi a sottolineare una genesi arcana. L’astrattismo è portato al limite mediante l’utilizzo di un colore “reale”, umano più che mai: il sangue. Sangue vero, per descrivere il circuito della sofferenza umana. Cinzia Fontanelli parte dalla propria per delineare l’ancestrale destino che segna il percorso del genere umano.”

Ha scritto di lei Mario Mazzotti: “I suoi quadri sono porzioni di natura, apparentemente semplici da osservare. La prima impressione è quella di un gradevole colore di base che si stende davanti allo sguardo …, ma non appena l’occhio si abitua a quella distesa, piccoli e grandi segmenti di colore … muovono da quel fondo spalmato, reclamando una vita diversa, una luce e una forma distinta da quella di altri frammenti del quadro.” È in questo “realizzare trame, impronte di figure e di paesaggi destinati a diventare friabili, evanescenti, consunti, rimasugli di cose in via di estinzione e in questo transito, tra l’esistenza e la cancellazione o l’abrasione della presenza, [che] sta la loro delicatissima invenzione d’artista.”

Oltre che pittrice Cinzia Fontanelli è, di professione, Graphic and Web Designer. Cura, pertanto, la progettazione, lo sviluppo e la gestione di “siti web”. Naturalmente ha uno proprio “sito” (http://www.cinziafontanelli.com) e in questo spazio virtuale la nostra ha modo di proseguire nella sua attività artistica, cogliendo, anzi, nel “web” ulteriori nuove opportunità. Il suo spazio, infatti, non è più solamente una …vetrina per farsi conoscere, ma diventa esso stesso un modo nuovo di fare arte, trasformando un “sito” in un nuovo contenitore capace di offrire contenuti nuovi. E coloro che hanno avuto modo di osservare dal vivo i suoi lavori certamente visiteranno il suo sito animati dal desiderio di continuare a seguire un’ottima artista e la sua produzione.


Mario Paganini

 Il TACCUINO di Mario 


Eh, bei tempi quelli in cui un "negro" doveva cedere il posto ad un "bianco"! Era facile distinguerli! Invece, oggi, in fila, come si fa a riconoscere un "tamponato" e indurlo a cedere il posto a chi è munito di "super green pass rafforzato"? Il Ministro...non ha speranza.

Quanta pazienza ci vuole! Come può la situazione essere più grave e pericolosa di un anno fa, quando nessuno era immunizzato?
Per vedere, o per rivedere, il video
fai click qui.

Chi meriterebbe il trofeo de "SENZA VERGOGNA 2021" ?
Guarda il video. E commenta... Ancora una volta abbiamo chi strepita bene e razzola male; chi: "fate quello che dico, ma non fate quello che faccio!".
Senza dubbio alcuno, in Italia, abbiamo una cricca di privilegiati che recita e che, mentre moralizza gli altri, va in giro ad infrangere le stesse regole che promuove in tv!
Per vedere, o per rivedere, il video
fai click qui.




"Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza." Benjamin Franklin


TRA QUANTI HANNO FATTO DENUNCIA ALLE PROCURA DELLA REPUBBLICA, C'E' ANCHE UN LUGHESE...
"Chiedo vengano fatti accertamenti e si indaghi se esistano i presupposti per un qualche reato.
Se i farmaci per curare i coronavirus esistevano dal 2005, perché si è scelta la "vigile attesa e tachipirina"?
Perché si è dissuaso i medici dall'andare, prontamente, a visitare i propri assistiti?
Perché, se è possibile fare un'autopsia per morti dovute a radiazioni o a virus, si è disposto di cremare in tutta fretta?
Ignoranza, negligenza o che altro?"
Nessun nome, per evitare contro querele e richieste danni.
Se interessa, visita il sito: www.difendersiora.it
Guarda il video nr. 19
facendo click qui .
Per il video, con il titolo: Denuncia fai click qui, fornisce anche le indicazioni necessarie per partecipare alla denuncia collettiva.

Il percorso: cornice superiore -> fai click su FOTO -> poi fai click, esempio -> Dubai 2a parte -> poi fai click, esempio 2.

Il percorso: cornice superiore -> fai click su PUBBLICAZIONI poi fai click, esempio -> Debito Pubblico. Come uscirne senza strozzarci.

GIAMPA Solution Questo sito NON utilizza cookie.