www.mariopaganini.it mariopaganini@gmail.com


Il sistema monetario internazionale, come stabilito a Bretton Woods nel 1944, è diventato il più grande ostacolo alla pace e alla prosperità del mondo. Ora la Cina, sempre più sostenuta dalla Russia – le due grandi nazioni eurasiatiche – si sta adoperando per creare una valida alternativa allo strapotere del dollaro. Leggi tutto facendo click qui.

Quello appena varato non è un vero e proprio reddito di cittadinanza e non ci si può attendere molto da esso in termini di sviluppo.
E’ questo il parere di Emiliano Brancaccio qui .


Il trilemma di Rodrik. Guido Brera spiega che cos'è. Fai click qui.

Banche, non aprite quella porta. Le conseguenze di un bail-in su alcune banche a Nordest potrebbero essere nefaste. Fai click qui.

E così la Brexit è avvenuta. Il Prof. Gustavlo Piga ci ricorda "da 5 anni ... ho cercato di spiegare ... come un’uscita di un primo “qualcuno” fosse sempre più vicina, e come questo evento era più che evitabile se solo lo si fosse voluto". Leggi tutto qui

SERVIZI -> Foto & Slide -> Il West route 66

Il percorso: SERVIZI -> Libri & Pubblicazioni -> Debito pubblico. Se non capisco, non pago. Fai un doppio click.

HOME LINK LINK-IT Foto Pubblicazioni Presentationi Chi sono
Racconti
Poesie
Cittadino
Consumatore
Artisti
Mostre
Articoli
Documenti
STAMPA
N.A.T.O. una evoluzione che inquieta.

I trattati internazionali vanno rispettati. Sempre e comunque? Il popolo bue ha unicamente il dovere di tirare il carro oppure ha anche il diritto di esprimersi?
Nel sito collegato al Ministero degli Esteri italiano, quanto alla N.A.T.O., è possibile leggere:
[...] “Il Trattato del Nord Atlantico, firmato a Washington il 4 aprile del 1949, ha istituito la NATO, Alleanza di natura difensiva (nota come “Atlantica”) da cui si è sviluppata l’organizzazione omonima, la quale rappresenta un irrinunciabile strumento di difesa collettiva e di cooperazione militare tra i suoi Stati Membri, nonché foro di dialogo politico.
Caposaldo dell’Alleanza è il principio di difesa collettiva, sancito dall’articolo 5 del Trattato di Washington, in virtù del quale: “Le parti convengono che un attacco armato contro una o più di esse in Europa o nell’America settentrionale sarà considerato come un attacco diretto contro tutte le parti, e di conseguenza convengono che se un tale attacco si producesse, ciascuna di esse, nell’esercizio del diritto di legittima difesa, individuale o collettiva, riconosciuto dall’Art. 51 dello Statuto delle Nazioni Unite, assisterà la parte o le parti attaccate, intraprendendo immediatamente, individualmente e di concerto con le altre parti, l’azione che giudicherà necessaria, compreso l’uso delle forze armate, per ristabilire e mantenere la sicurezza nella regione dell’Atlantico settentrionale. Ogni attacco armato di questo genere e tutte le misure prese in conseguenza di esso saranno immediatamente portate a conoscenza del Consiglio di Sicurezza. Queste misure termineranno allorché il Consiglio di Sicurezza avrà preso le misure necessarie per ristabilire e mantenere la pace e la sicurezza internazionali.”
Ad oggi, l’unico caso di attivazione dell’art. 5 da parte del Consiglio Atlantico (NAC) si è realizzata in seguito all’attacco terroristico dell’11 settembre 2001 alle Torri Gemelle. Ciò è indicativo delle trasformazioni che hanno interessato il panorama internazionale dopo la fine della Guerra Fredda, in risposta alle quali l’Alleanza ha intrapreso un percorso di adattamento fotografato dal Concetto Strategico 2010 che individua le tre funzioni principali (core tasks) della NATO: deterrenza e difesa, gestione delle crisi e sicurezza cooperativa.” [...]
Ora facciamo attenzione, perchè dopo settant’anni la situazione è profondamente mutata.
Ieri l’U.R.S.S. era assai vicina ai confini dei Paesi non comunisti. Mentre gli States erano sull’altra sponda dell’oceano Atlantico. Oggi, invece, subito a ridosso dei confini della Russia ci sono gli eserciti di molti Paesi e le basi militari degli States.
Dunque è, indubbiamente ed oggettivamente, una situazione cambiata e profondamente diversa.
Se ieri l’aspetto difensivo del N.A.T.O. era plausibile e credibile, oggi - invece - è assai più percepibile l’aspetto dissuasivo, quando non anche intimidatorio ed aggressivo.
Inoltre alcune iniziative del N.A.T.O., nel cosiddetto "scacchiere internazionale", fanno sorgere molti dubbi e perplessità. E non raccolgono il plauso delle Nazioni Unite.
Forse è giunto il momento di riappropriarsi e di ridiscutere la presenza dell’Italia all’interno di una alleanza che ha profondamente mutato scopo e ragion d’essere. Rilanciando su una difesa caratterizzata dalla comune appartenenza europea.
Oppure è giunto il momento di accettare e condividere lo "status quo” ma, almeno, farlo coscientemente e responsabilmente.


di Mario Paganini
Alberto Bagnai torna su Byoblu, a cinque anni da “Ce lo Chiede l’Europa“, la prima storica intervista, e fa un’analisi lucida, fredda e spietata della società di oggi e di cosa ci aspetta, proseguendo su questa china.
Per saperne di più fai click qui.

Sono sedici anni che gli Stati Uniti sono in guerra in Medio Oriente e Nord Africa, spendendo trilioni, commettendo crimini di guerra e mandando milioni di rifugiati in Europa. Contemporaneamente Washington dice di non potersi permettere le obbligazioni di Social Security e Medicare o di non poter finanziare un servizio sanitario nazionale. Fai click
qui

"L’Italia è il terzo paese al mondo, dopo Usa e Germania, per riserve auree, con le sue 2.158 tonnellate di oro. [Poter] fare un misero deficit del 2,04%. Gli Stati Uniti [...] durante l’ultima crisi hanno fatto senza problemi un deficit del 13%". Così Fabio Dragoni, imprenditore e giornalista, vi presenta la nuova “banconota” che da settembre il Governo dovrebbe affiancare all’Euro. 70 miliardi di crediti di imposta che potranno iniziare a circolare esattamente come l’Euro, finendo diritti nell’economia reale e contribuendo ad aggirare le regole dell’austerity con le quali l’Europa chiude i rubinetti dell’Euro ai popoli sovrani. Per saperne di più fai click
qui.

Il percorso: SERVIZI -> Libri & Pubblicazioni -> Debito Pubblico. Come uscirne senza strozzarci. Fai un doppio click.

SERVIZI -> Foto & Slide -> Dubai 2a parte