L’Austria insorge contro la “dittatura sanitaria”.

Pochi giorni dopo la decisione del cancelliere austriaco Alexander Schallenberg di confinare le persone non vaccinate, i politici e i sindacati chiedono un sollevamento popolare contro questo provvedimento liberticida unico al mondo.
Il leader del Partito della Libertà (FPÖ), Herbert Kickl, ha chiesto una “mega-dimostrazione” per il 20 novembre a Vienna.
Poco dopo, il presidente dell’Unione delle forze armate austriache (FGÖ), Manfred Haidinger, ha seguito l’esempio e si è associato a questa mossa in una lettera pubblicata il 14 novembre. Intende “difendere i diritti e le libertà fondamentali.” La FGÖ sottolinea che “tutti” sono autorizzati manifestare, anche se sono confinati!
L’obbligatorietà dei controlli imposta dal ministro dell’Interno, Karl Nehammer, è già stata respinta dal sindacato di polizia. Inoltre, l’Unione delle forze armate austriache ha annunciato che parteciperà alla grande manifestazione di Vienna.
Questo è un clamoroso schiaffo per il governo, che, secondo i media austriaci, è sempre più nel panico.
INSIEME per una NUOVA RESISTENZA !
Per saperne di più e conoscerne quello che le presstitute dei mass-media di regime si guardano bene dal comunicare, questo è il link
https://infodujour.fr/politique/54068-lautriche-se-souleve-contre-la-dictature-sanitaire"target=.